Come investire per difendersi dall’inflazione

Proportion
Categories: News
Tags:

 550 total views,  2 views today

Vediamo insieme come investire per difendersi dall’inflazione, alla luce del suo recente ritorno sulla scena

Come poter investire per difendersi dall’inflazione, ora che il tema è tornato d’attualità?

“L’inflazione è un argomento tornato alla ribalta di recente, in particolare nei mercati del debito”, spiega infatti Gordon Kerr, Senior Vice President, Head of European Research Global Structured Finance di DBRS Morningstar. “Gli investitori prevedono un aumento delle pressioni inflazionistiche che arriveranno dopo la pandemia del Coronavirus”.

https://www.morningstar.it/it/news/210377/si-torna-a-parlare-di-inflazione-in-europa.aspx

Questo nel grafico l’andamento storico dell’inflazione, a 1 anno, 3 mesi, e nell’ultimo periodo, per diverse aree geografiche:

https://www.morningstar.it/it/news/210377/si-torna-a-parlare-di-inflazione-in-europa.aspx

Cosa possono fare quindi gli investitori per farsi trovare pronti?

Il mercato ci offre diverse soluzioni d’investimento per far lavorare il nostro capitale, in modo che possa valorizzarsi nel tempo al netto dell’inflazione, come ad esempio Oro, Reits, Azioni e Obbligazioni:

https://compoundadvisors.com/2021/whats-the-best-hedge-against-inflation
https://compoundadvisors.com/2021/whats-the-best-hedge-against-inflation

E’ vero che ad oggi l’asset obbligazionaria non offre più i rendimenti a cui eravamo abituati, tuttavia la scelta più pericolosa per il nostro capitale resta la non scelta, ovvero lasciare i nostri risparmi inoperosi sul c/c senza possibilità di valorizzazione in termini reali.

In fondo, per raggiungere il nostro obiettivo, basta una buona dose di diversificazione, tradotta in un’asset allocation che contempli anche scenari inflazionistici. A tal proposito, questo lo studio pubblicato da Verdad, che riporta la sensibilità delle diverse asset di mercato alla variabile inflazione (in evidenza troviamo Oro e Materie prime):

Scenari inflazionistici, come ad esempio quello degli anni ’70, premia quindi chi, all’interno di una logica di diversificazione, detiene in portafoglio asset quali oro e commodities:

Dall’altra parte, l’azionario tende a premiare maggiormente gli investitori quando l’inflazione è in calo, piuttosto che in rialzo:

https://awealthofcommonsense.com/2021/03/inflation-matters-more-for-the-stock-market-than-interest-rates/

Ora, tirando le somme sul comportamento delle diverse asset class di mercato, in relazione alla variabile inflazione, questo è un ottimo quadro riassuntivo:

https://awealthofcommonsense.com/2021/04/animal-spirits-housing-bubble-2-0/

Posto quindi che è importante ragionare, quando investiamo, per cicli economici, e relative variabili, fra cui appunto l’inflazione, investire non diventa più una scelta, ma il diritto (e dovere) di ogni risparmiatore per non vedersi il proprio capitale eroso dall’inflazione nel corso del tempo.

Per approfondire:

Condividi su:

Post simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *