Cosa aspettarci dal mercato quando i tassi salgono?

Proportion
Categories: News
Tags:

 1,017 total views,  1 views today

Quando i tassi d’interesse salgono, cosa dobbiamo aspettarci dal mercato azionario? Vediamolo insieme.

Quando i tassi d’interesse salgono, come abbiamo visto in questi giorni, cosa è lecito aspettarci dal mercato azionario, in termini di performance?

La domanda nasce dal movimento messo a segno dai Treasury Americani, che hanno visto i loro rendimenti salire, dai minimi dello 0,5% che avevano toccato, ad oltre l’1,3%.

https://awealthofcommonsense.com/2021/03/inflation-matters-more-for-the-stock-market-than-interest-rates/

Ad oggi il rialzo appare ancora poco rilevante, se paragonato al percorso storico dei governativi USA, tuttavia merita comunque attenzione:

https://awealthofcommonsense.com/2021/02/how-does-the-stock-market-perform-when-interest-rates-rise/

Il movimento ha riguardato principalmente il tratto lungo della curva, in quanto le scadenze a più lungo termine hanno subito maggiormente il rialzo dei tassi, rispetto a quelle a più breve termine:

https://awealthofcommonsense.com/2021/02/how-does-the-stock-market-perform-when-interest-rates-rise/

Questo, nello specifico, il rialzo avvenuto sul Treasury a 5 anni nel corso di questo 2021:

https://theirrelevantinvestor.com/2021/03/01/will-higher-interest-rates-kill-growth-stocks/

Il fenomeno si è poi esteso anche in Europa, come evidenziato dalla salita dei rendimenti sui Bund decennali, che, tuttavia, restano ancora in territorio negativo:

https://twitter.com/jsblokland/status/1365219466422935553/photo/1

L’impatto è stato tale da considerare questo inizio anno, per la componente bond, come uno dei peggiori della storia, giusto per capirci:

https://twitter.com/jsblokland/status/1366353285767192577/photo/1

Di certo, il primo trimestre del 2021 è stato il più negativo degli ultimi 40 anni per il mondo obbligazionario:

https://twitter.com/jsblokland/status/1377854690524823554/photo/1

Tre trimestri consecutivi di rialzo sui rendimenti, a sottolineare l’importanza del movimento, non si vedevano infatti sul mercato da almeno 4 anni:

https://twitter.com/Schuldensuehner/status/1376816796506984449/photo/1

Questa risalita a cui stiamo assistendo, per quanto decisa, non è comunque nuova ai mercati. In passato abbiamo già visto episodi simili, come ad esempio in occasione del noto “tapering” del 2013, quando i mercati iniziarono a scontare una riduzione del piano di QE messo in campo dalla FED. Ecco di seguito un confronto fra questi episodi di sell-off obbligazionario:

E il mercato azionario, come si è comportato, storicamente, durante le fasi di rialzo dei tassi?

Vediamo di seguito come ha performato, ad esempio, l’indice azionario S&P500, a 1, 3, 6 e 12 mesi successivamente agli episodi di rialzo dei tassi elencati in tabella:

https://seekingalpha.com/article/4409319-next-for-stocks-bonds-after-historic-rate-move

La tendenza è stata mediamente positiva.

Il mercato quindi, ha storicamente ben assorbito questi eventi, rispondendo positivamente:

https://seekingalpha.com/news/3670084-rising-yields-might-just-be-good-for-stocks?mail_subject=spy-rising-yields-might-just-be-good-for-stocks-after-all-alpha-tactics&utm_campaign=rta-stock-news&utm_content=link-1&utm_medium=email&utm_source=seeking_alpha
https://twitter.com/RyanDetrick/status/1407535399875055618/photo/1

Lo vediamo anche di seguito:

https://awealthofcommonsense.com/2021/03/inflation-matters-more-for-the-stock-market-than-interest-rates/

Certo, il passato non è sinonimo di futuro, tuttavia i dati ci mostrano come il mercato tendenzialmente sia in grado di lavorare in modo profittevole anche in contesti in cui i tassi salgono.

Questo, ad esempio, un quadro dal 2009 ad oggi, che mette in relazione l’andamento dell’ azionario USA con le variazioni sul decennale americano, oggetto di diversi rialzi nei rendimenti, nell’arco temporale preso in esame:

https://seekingalpha.com/news/3670084-rising-yields-might-just-be-good-for-stocks?mail_subject=spy-rising-yields-might-just-be-good-for-stocks-after-all-alpha-tactics&utm_campaign=rta-stock-news&utm_content=link-1&utm_medium=email&utm_source=seeking_alpha

Quindi che fare?

Come sempre, vale il consiglio di adottare una pianificazione metodica ed efficiente, allineata con il nostro profilo rischio/rendimento e arco temporale d’investimento, e quanto più lontana da dinamiche previsionali, in modo da non farci distrarre da inutili rumors o dal brusio in sottofondo.

I tassi salgono? Keep Calm & Keep Investing.

Ultimo aggiornamento: 30/06/2021

Condividi su:

Post simili

One comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *