Evergrande verso il default. Che fare?

Proportion
Categories: News
Tags:

 338 total views,  1 views today

Il colosso cinese Evergrande verso il default. Che fare quindi con gli investimenti in portafoglio?

Evergrande, la società cinese attiva principalmente nel ramo immobiliare, si avvia verso un possibile default; che fare quindi con il nostro portafoglio d’investimento? Dobbiamo temere una nuova Lehman Brothers?

Iniziamo dicendo che le ripercussioni di un’eventuale fallimento di Evergrande potrebbe sì avere una portata sistemica, ma resta da valutare l’intenzione del governo Cinese a riguardo, e la volontà di contenere appunto eventuali onde d’urto.

La situazione è quindi sicuramente delicata, come si evince dall’andamento del prezzo del bond Evergrande scadenza 2022:

https://twitter.com/Schuldensuehner/status/1440549832796491779/photo/1

Lo stesso comparto obbligazionario High Yield cinese mostra ora segni di sofferenza e preoccupazione, a prezzare uno scenario complicato:

https://twitter.com/Schuldensuehner/status/1438537485592760324/photo/1

La Banca Centrale Cinese non è però rimasta ferma a guardare, anzi, si è subito attivata per immettere liquidità nel sistema, e contenere i danni:

https://twitter.com/SoberLook/status/1438800151800426498

Al momento, parlare di possibile effetto “Lehman Brothers” appare forse esagerato, sebbene gli investitori restino preoccupati sul destino di Evergrande. La stessa componente High Yield americana ad oggi pare non prezzare ancora un possibile effetto contagio, e le acque sembrano calme:

https://twitter.com/Schuldensuehner/status/1440073289578139649/photo/1

Meno calmi probabilmente saranno i detentori dei bond Evergrande; questi di seguito, ad esempio, i soggetti più esposti verso il colosso cinese del real estate:

https://twitter.com/Schuldensuehner/status/1439139364945203205/photo/1

Quindi, cosa deve fare un’investitore, al netto di queste premesse?

Questo il punto di vista, ed i consigli, dei gestori, divisi fra ottimisti e pessimisti:

https://www.morningstar.it/it/news/215702/evergrande-i-gestori-si-dividono-tra-ottimisti-e-pessimisti.aspx

Dal punto di vista degli investitori, invece, il ragionamento è semplice quanto a volte complicato da applicare.

Che si tratti del possibile default di Evergrande, o di qualsiasi altra eventuale crisi, restiamo investiti nella consapevolezza che Amazon continuerà a spedire pacchi, Coca-Cola a vendere bibite, e Philip Morris a vendere sigarette. Concentriamoci su questo, mettendo le cose nella giusta prospettiva. Tutto il resto è una perdita di tempo.

Quindi, diversifichiamo (la nostra arma di difesa più importante), e lasciamo perdere il brusio in sottofondo.

Ultimo aggiornamento: 04/10/2021

Condividi su:

Post simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *