Mercato e Bolle finanziarie

Proportion
Categories: News
Tags:

 211 total views,  1 views today

La storia del mercato evidenzia più bolle finanziarie che si sono seguite nel corso del tempo. Osserviamole più da vicino.

Il mercato è un luogo in cui si scambiano strumenti finanziari, e volte però i prezzi di questi strumenti raggiungono livelli sproporzionati, dando origine a vere e proprie bolle finanziarie.

Osserviamole più da vicino.

La prima bolla finanziaria è chiamata “Bolla dei tulipani“, avvenuta nel 1637 in Olanda.

Nel 1635 fu registrata una vendita di 40 bulbi per 100.000 fiorini (2500 fiorini a bulbo. A titolo di paragone, una tonnellata di burro costava circa 100 fiorini e “otto maiali grassi” costavano 240 fiorini). Un prezzo record fu pagato per il bulbo più famoso, il Semper Augustus, venduto ad Haarlem per 6000 fiorini.

https://it.wikipedia.org/wiki/Bolla_dei_tulipani

Ad oggi ci sembra una follia, eppure, è storia.

Ecco l’andamento dei prezzi registrato per i contratti dei bulbi:

Una vera e propria bolla. La prima della storia.

A questa, ne sono seguite altre.

Diciamo che ogni epoca ha avuto la sua “bolla”:

La storia dei mercati infatti è piena di distorsioni nei prezzi, create spesso da comportamenti eccessivamente confidenti da parte degli investitori, e di posizioni cavalcate con troppa fiducia e ottimismo:

https://twitter.com/jsblokland/status/1301610367790067714/photo/1

In questi grafici, vediamo come l’ultima “onda anomala” segnalata sia quella relativa al comparto tecnologico.

Un fatto caratteristico delle bolle, è che scopriamo che sono tali una volta che sono scoppiate. Sarà questo il destino dei famosi FAANG?

Lo scopriremo presto.

Il consiglio, come sempre, è:

° Diversificare

° Diversificare

° E diversificare.

Condividi su:

Post simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *