Diamo i numeri sull’azionario

Proportion
Categories: Finanza, News, Suggeriti
Tags:

 277 total views,  2 views today

Osservando i flussi netti sull’ azionario, riportati da Morningstar, emerge un dato molto interessante.

Vediamo, infatti, come gli investitori siano in fuga dall’equity, che registra quindi forti deflussi nel terzo trimestre di questo 2019, a livelli che non si vedevano dal 2008.

4,7 Bilion di dollari di uscite registrate nel solo mese di settembre su fondi attivi ed ETF azionari.

Gli investitori sembrano spaventati in primis dalle tensioni politiche, tornate in primo piano.

Il caso Brexit e la vicenda dazi, con il braccio di ferro fra Trump e la Cina, preoccupano, così come la crescita economica globale, che sembra in affanno (anche se gli ultimi dati pubblicati mostrano un quadro più incoraggiante).

Cosa fare quindi?

Il dato sui flussi netti investiti, per quanto interessante, e meritevole di attenzione, non è però utile algli investitori in chiave operativa. Anzi. Vi faccio un esempio.

Osserviamo i deflussi avvenuti sull’azionario nel corso del 2008, numeri impressionanti. Tutti in fuga dall’equity, spaventati dalla crisi che colpì quegli anni. Peccato che però il mercato sia poi ripartito verso nuovi massimi, ergo, chi ha venduto in quel momento ha incamerato la perdita, chi invece ha mantenuto la rotta oggi è premiato con un signor rendimento. Chi invece ha addirittura comprato, in quella fase di calo, ha fatto affari d’oro.

Ecco perché sapere come si muovono gli investitori ci è di poco aiuto. Gli investitori non prendono sempre decisioni efficienti, lo sappiamo e ne abbiamo le prove (vedi studi pubblicati da Dalbar).

Molto più utile ragionare sul nostro orizzonte temporale d’investimento, sui nostri obiettivi, e definita la nostra asset allocation ideale, mantenere la rotta. Le condizioni meteo non devono preoccuparci, se siamo ben equipaggiati. La nave affonda molto spesso non a causa del maltempo, ma per errore umano (chiedere a Schettino o al Titanic).

Dotatevi di un buon capitano, e di un buon navigatore, e, al canto delle sirene, fate come Ulisse, fatevi legare all’albero maestro, così da non farvi tentare da azioni controproducenti. Solo così arriverete alla vostra isola del tesoro.

https://www.institutionalinvestor.com/article/b1hn35hlk2th5m/Investors-Flee-International-Stock-Funds

Condividi su:

Post simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *